convalida dimissioni risoluzione consensuale, contratti collettivi, incentivo donne, dichiarazioni fiscali,

Dichiarazioni fiscali, solo il contribuente conserva copia sottoscritta

Solo i contribuenti e i sostituti d’imposta sono tenuti a conservare una copia sottoscritta delle dichiarazioni fiscali trasmesse in via telematica direttamente o tramite intermediari.

A chiarirlo è l’Agenzia delle entrate rispondendo ad una richiesta di interpello. Inoltre, l’amministrazione finanziara chiarisce che l’intermediario può adempiere all’obbligo di consegna delle dichiarazioni fiscali e delle ricevute di trasmissione anche comunicando via PEC al contribuente o sostituto d’imposta la loro disponibilità entro trenta giorni dal termine di invio. Nulla vieta di mettere a disposizione questi due documenti mediante accesso ad area riservata on-line, fornendo agli interessati le istruzioni per il download, la stampa e illustrando gli obblighi di sottoscrizione e conservazione delle dichiarazioni.

La normativa vigente prevede che gli intermediari possono essere incaricati di trasmettere, per via telematica, all’Agenzia delle entrate, sia le dichiarazioni fiscali da loro predisposte per conto del contribuente, sia quelle predisposte dal contribuente stesso. Gli stessi intermediari, entro trenta giorni dal termine previsto per la presentazione telematica, hanno l’obbligo di rilasciare al contribuente la dichiarazione trasmessa e una copia della comunicazione dell’Agenzia delle entrate di ricezione della dichiarazione.

L’Amministrazione finanziaria chiarisce che i contribuenti e i sostituti d’imposta che presentano la dichiarazione in via telematica, direttamente o tramite intermediari, conservano – per il periodo previsto – la dichiarazione debitamente sottoscritta.

Di contro, gli intermediari conservano, anche su supporto informatico e per il periodo previsto, copia delle dichiarazioni trasmesse. In questo caso, chiarisce l’Agenzia delle entrate, non è necessaria la sottoscrizione da parte del contribuente o sostituto d’imposta.

L’interpello, purtroppo, non affronta il tema della delega all’intermediario. In pratica, nulla dice riguardo la possibilità che l’intermediario possa impegnarsi una sola volta e per più anni a trasmettere le dichiarazioni di uno stesso contribuente. Ad oggi, infatti, è necessario raccogliere la delega annualmente.

Site Footer