4 novembre

4 novembre: qual è il trattamento economico?

E’ la festa delle forze armate e dell’unità nazionale, ma non è segnata in rosso sul calendario. Ecco il trattamento economico che spetta ai lavoratori per la festività del 4 novembre.

Un giorno di retribuzione in più. E’ ciò che spetta alla maggior parte dei lavoratori dipendenti per la festività del 4 novembre. Festività che quest’anno è coincisa con un sabato. Istituita nel 1919, la festa del 4 novembre è stata tale fino al 1976. Dal 1977, per incrementare il numero dei giorni lavorativi, si decise di spostarne le celebrazioni alla prima domenica del mese di novembre . Il risultato? Nella maggior parte dei casi un giorno di retribuzione in più in busta paga. Per capirne il motivo basta ricordare questa regola generale: se una festività coincide con la domenica, al lavoratore spetta un giorno di retribuzione in più. L’unica eccezione è rappresentata dalla Pasqua che, pur cadendo sempre di domenica, non prevede (nella quasi totalità dei CCNL) un trattamento retributivo aggiuntivo.

Uno sguardo ai CCNL

Come spesso accade quando si parla di trattamento retributivo, anche per la festività del 4 novembre, occorre fare riferimento alla disciplina contenuta nei CCNL. La maggior parte di essi prevede lo stesso trattamento riservato alla festività cadente di domenica.

Vediamo qualche esempio:

CCNL Terziario:

“Per la festività civile del 4 novembre la cui celebrazione è stata spostata alla prima domenica del mese, ai sensi dell’art. 1, secondo comma, della legge 5/3/1977, n. 54, il lavoratore beneficerà del trattamento previsto per le festività che coincidono con la domenica.”

CCNL Metalmeccanica industria:

“Per quanto riguarda la festività (4 novembre) la cui celebrazione ha luogo nella prima domenica di novembre, il lavoratore beneficerà del trattamento previsto per le festività che coincidono con la domenica.”

Continua a leggere 

Site Footer