tirocini

Tirocini formativi: ecco il bando della CCIAA di Avellino

Contributo massimo di 3mila euro per le PMI che ospiteranno tirocini formativi della durata di almeno 6 mesi.

La CCIAA di Avellino, per favorire la formazione e l’occupazione dei giovani, ha lanciato un bando per la concessione di contributi alle PMI che attiveranno tirocini formativi . L’iniziativa si colloca nell’ambito delle attività promozionali a favore delle imprese irpine. La somma stanziata è di 80mila euro. Possono partecipare al bando le PMI che hanno sede legale ed operativa in provincia di Avellino. Tra i requisiti richiesti figura anche l’iscrizione al Registro Nazionale per l’alternanza scuola lavoro .

Onde evitare comportamenti opportunistici, il tirocinante non deve essere in rapporto di parentela fino al 3° grado o di affinità fino al 2° con il legale rappresentante o i soci dell’impresa. I tirocini ammessi al contributo sono quelli di inserimento o reinserimento professionale, così come quelli in favore di disabili e svantaggiati. Esclusi, dunque, quelli curriculari previsti nei percorsi scolastici o universitari.

La durata del tirocinio deve essere almeno di 6 mesi. Il contributo erogato sarà al massimo di 3mila euro. La liquidazione avverrà al termine del tirocinio, previa rendicontazione. Ciascuna azienda potrà richiedere un solo contributo di finanziamento.

La domanda di contributo potrà essere presentata dal 9 dicembre al 30 dicembre di quest’anno attraverso una specifica procedura telematica. Per l’ammissione al contributo vale l’ordine cronologico di presentazione della domanda. Il contributo è concesso in conformità al regime comunitario del “de minimis”. Si tratta di aiuti c.d. di importanza minore per i quali non è necessaria l’autorizzazione preventiva della Commissione europea. L’importante è non superare i 200mila euro di contributi nell’arco di tre esercizi finanziari.

Il tirocinio, è bene ricordarlo, non da luogo ad un rapporto di lavoro. E’ una misura di politica attiva del lavoro che consiste in un periodo di formazione con inserimento in un contesto produttivo e di orientamento al lavoro svolto presso datori di lavoro pubblici o privati. L’obiettivo è consentire al tirocinante di acquisire competenze professionali per arricchire il proprio curriculum e favorire l’inserimento o il reinserimento nel mondo del lavoro.

Site Footer