Decreto agosto: decontribuzione Sud

Prevista una decontribuzione del 30% degli oneri previdenziali a carico delle imprese per tre mesi.

Per contrastare gli effetti sull’occupazione dell’epidemia Covid-19 nelle aree del paese caratterizzate da una grave situazione di disagio socio-economico (Sicilia, Sardegna, Calabria, Puglia, Basilicata e Campania, Abruzzo e Molise e Umbria), il decreto agosto ha previsto una decontribuzione pari al 30% dei contributi previdenziali dovuti dai datori di lavoro, con esclusione dei premi INAIL.

L’agevolazione varrà per tre mesi, da 1° ottobre al 31 dicembre 2020, ed è subordinata all’autorizzazione della Commissione europea.

E’ intenzione del Governo prorogare la decontribuzione anche nei prossimi anni.

Si attendono le istruzioni operative da parte dell’INPS.

Site Footer