Decreto agosto: esonero contributivo per chi non chiede ulteriori settimane di cig.

Sgravio contributivo di quattro mesi per i datori di lavoro che non richiederanno ulteriori settimane di cassa integrazione.

Il decreto agosto ha previsto un esonero dei contributi previdenziali a favore dei datori di lavoro che non chiederanno ulteriori settimane di cassa integrazione e che hanno già fruito, nei mesi di maggio e giugno 2020, dei trattamenti di integrazione salariale.

L’esonero contributivo, fruibile entro il 31 dicembre 2020, riguarderà i soli contributi previdenziali a carico del datore di lavoro (escluso INAIL) e durerà al massimo 4 mesi. In ogni caso, la sua durata non potrà eccedere il doppio delle ore di integrazione salariale già fruite nei mesi di maggio e giugno.

L’efficacia di questo esonero contributivo è subordinata all’autorizzazione della Commissione europea.

Mancano, al momento, le istruzioni operative dell’INPS.

Site Footer