festival del lavoro 2016

Festival del lavoro 2016: si riparte da Roma

E’ tutto pronto per la VII edizione del Festival del lavoro, il più importante evento formativo e di confronto professionale organizzato da e per i Consulenti del lavoro.

Il Festival del lavoro riparte dalla capitale d’Italia. Sarà la Città eterna ad ospitare, dal 30 giugno al 2 luglio, i tanti Consulenti del lavoro che, provenienti da tutte le regioni d’Italia, raggiungeranno Roma per seguire con interesse gli eventi in programma nelle sale del centro congressi Angelicum 

L’evento, come di consueto, è interamente gestito ed organizzato dal Consiglio nazionale dell’Ordine dei Consulenti del lavoro e dalla Fondazione Studi , autorevole organismo scientifico di categoria. La partecipazione è gratuita, ma è indispensabile accreditarsi.

Prima di inaugurare il Festival del lavoro, i Consulenti si riuniranno in Piazza San Pietro per incontrare il Santo Padre, Papa Francesco. La Categoria, in questa occasione, si farà portavoce dei suoi valori etici e morali, della sua forte vocazione sociale e del ruolo centrale che svolge all’interno del mercato del lavoro. Durante l’incontro, i Consulenti del Lavoro riscopriranno come, attraverso l’esercizio della loro funzione sussidiaria nei confronti delle imprese, dello Stato e dei cittadini, si possa rendere la società più giusta e vicina ai bisogni dell’uomo. Più volte il Papa ha evidenziato l’importanza di una cultura imprenditoriale responsabile e inclusiva che si occupi, da un lato, di aumentare produttività e generare ricchezza e, dall’altro, di creare opportunità per vivere onestamente.

Ricchissimo, come ogni anno, il parterre di ospiti istituzionali e non. La consolidata macchina organizzativa ha previsto – utilizzando una formula molto apprezzata dai Consulenti – eventi in simultanea tra i quali poter scegliere quello di maggior interesse personale/professionale. Temi diversi tra loro, ma tutti di stretta attualità. Temi che agitano l’agenda politica italiana, ma che soprattutto condizionano lo sviluppo e l’economia del nostro Paese.

Si parlerà di occupazione e degli effetti del Jobs Act su aziende e lavoratori, dopo più di un anno dall’entrata in vigore delle nuove norme; di riforme e di maggiori tutele per i lavoratori autonomi; di politiche attive e di incentivi al lavoro; di precariato; di giovani in fuga all’estero a causa di una disoccupazione giovanile che oggi sfiora quasi il 40% e di un piano investimenti per il Sud. Professionisti, accademici, esperti di economia, ma anche imprenditori, rappresentanti datoriali e sindacali si confronteranno su temi “caldi” come quelli riguardanti il ruolo dell’Italia e dell’Europa in un contesto internazionale sempre più caratterizzato dal fenomeno dell’immigrazione e dal conseguente bisogno di integrazione di culture e di legalità. Si dibatterà anche di previdenza, di giustizia, di disparità di genere, del ruolo della scuola e dell’importanza della formazione, di cultura e di etica del lavoro.

Non mancherà la copertura social dell’evento attraverso i canali ufficiali Twitter  (hashtag #festivaldellavoro2016), Instagram  e Facebook , così come l’aggiornamento quotidiano tramite la WebTV  ed il sito internet nazionale 

Per ulteriori informazioni e per consultare il programma completo dell’evento, visitare il sito internet ufficiale 

Site Footer