garanzia giovani

Garanzia Giovani, cos’è e come funziona

Garanzia Giovani (Youth Guarantee) è il Piano Europeo per la lotta alla disoccupazione giovanile. Riguarda i giovani tra i 15 e i 29 anni, residenti in Italia – cittadini comunitari o stranieri extra UE, regolarmente soggiornanti – non impegnati in un’attività lavorativa né inseriti in un corso scolastico o formativo (coloro che, usando un acronimo inglese, vengono definiti NEET – Not in Education, Employment or Training).

I giovani interessati, dopo essersi registrati sul portale nazionale  o regionale, sostengono un colloquio di orientamento presso un operatore pubblico (centro per l’impiego) o privato, al termine del quale viene loro attribuito un “grado di occupabilità” (c.d. classe di profiling) in base alle caratteristiche individuali del giovane, quali età, genere, titolo di studio, percorso formativo, esperienza lavorativa e caratteristiche territoriali: si va da un profiling molto alto per chi ha più difficoltà ad inserirsi nel mercato del lavoro, ad un profiling basso per chi ha più chance di entrarvi.

Il datore di lavoro che assume un giovane iscritto al programma Garanzia Giovani riceve un incentivo proporzionato al grado di occupabilità del giovane e alla forma contrattuale scelta: l’assunzione con contratto a tempo indeterminato o di apprendistato di un NEET dal profiling molto alto garantisce l’incentivo maggiore. Il bonus occupazionale va da un minimo di € 1.500, ad un massimo di € 6.000. Danno diritto all’incentivo anche le assunzioni a tempo determinato, ma se di durata pari o superiore a sei mesi.

Coloro che, nel corso del 2016, assumeranno a tempo indeterminato, anche a scopo di somministrazione, un giovane che ha svolto o sta svolgendo un tirocinio con Garanzia Giovani avviato entro il 31 gennaio 2016, beneficeranno di un bonus minimo e massimo raddoppiato: 3mila euro per un profiling basso, 12mila euro per un profiling molto alto.

Nell’ambito del programma Garanzia Giovani è prevista l’ulteriore possibilità di ospitare un giovane NEET affinché svolga un periodo di tirocinio della durata massima di sei mesi (12 per i soggetti disabili). Al giovane è riconosciuta un’indennità di partecipazione pubblica che, da marzo 2016, non potrà essere superiore a 300 euro mensili. Ad essa si aggiungerà un ulteriore importo a carico del datore di lavoro ospitante determinato dalle singole Regioni.

Ad accrescere l’appeal del programma Garanzia Giovani, contribuisce la possibilità di cumulare gli incentivi di cui si è detto con altri strumenti a sostegno dell’occupazione. A titolo di esempio, è possibile cumulare il bonus Garanzia Giovani con l’esonero contributivo parziale per le assunzioni a tempo indeterminato previsto dalla legge di stabilità 2016.

Per supportare e sostenere l’autoimpiego e l’autoimprenditorialità, dal primo marzo, Garanzia Giovani si arricchisce di un’iniziativa nazionale di accompagnamento all’avvio di impresa . Dopo aver eseguito un test di autovalutazione online delle attitudini imprenditoriali, una selezione di giovani basata sui risultati del test verranno contattati e indirizzati alle sedi camerali dei territori di riferimento per iscriversi a percorsi formativi finalizzati alla redazione del piano di impresa. Al termine del percorso formativo, i giovani potranno accedere al “Fondo SELFIEmployment”, attuato dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali e gestito da Invitalia. Si tratta di prestiti a tasso zero nelle forme del microcredito (tra 5mila e 25mila euro), micrcocredito esteso (tra 25mila e 35mila) e piccoli prestiti (tra 35mila e 50mila euro).

Di seguito un riepilogo degli incentivi previsti a favore dei datori di lavoro in base al contratto e al grado di profiling:

Tempo determinato pari o superiore a 6 mesi:

  • profiling alto: 1.500 euro;
  • profiling molto alto: 2.000 euro.

Tempo determinato pari o superiore a 12 mesi:

  • profiling alto: 3.000 euro;
  • profiling molto alto: 4.000 euro.

Tempo indeterminato o apprendistato professionalizzante:

  • profiling basso: 1.500 euro;
  • profiling medio: 3.000 euro;
  • profiling alto: 4.500 euro;
  • profiling molto alto: 6.000 euro.

Tempo indeterminato, da trasformazione tirocinio:

  • profiling basso: 3.000 euro;
  • profiling medio: 6.000 euro;
  • profiling alto: 9.000 euro;
  • profiling molto alto: 12.000 euro.

Apprendistato di alta formazione e ricerca:

  • fino a 6.000 euro all’anno;

Apprendistato per la qualifica e il diploma professionale, il diploma di istruzione secondaria superiore e il certificato di specializzazione tecnica superiore:

  • fino ad un massimo di 9.000 euro all’anno se minorenne, 10.000 euro se maggiorenne.

Tirocinio:

  • massimo 300 euro al mese, da integrare con un ulteriore indennità a carico del soggetto ospitante.

Site Footer