incentivo occupazione sud, bonus assunzione, lavoratori svantaggiati, incentivo occupazione mezzogiorno, inail

Incentivo occupazione Sud: requisiti, caratteristiche e durata dell’incentivo

L’incentivo occupazione sud riguarda le assunzioni effettuate nel 2017 e nel Mezzogiorno. Esonero dei contributi previdenziali a carico del datore di lavoro per un anno. Stanziati 530 milioni di euro.

Con la pubblicazione della circolare INPS  è pienamente operativo l’incentivo occupazione Sud. Una misura che consente ai datori di lavoro di azzerare i contributi previdenziali a proprio carico per un anno dall’assunzione. Un beneficio rivolto sia ai datori di lavoro imprenditori, che ai liberi professionisti.

Lavoratori per i quali spetta l’incentivo

L’incentivo occupazione sud riguarda due categorie di lavoratori:

  1. giovani di età compresa tra 16 e 24, privi di impiego che dichiarano, telematicamente, la propria disponibilità a svolgere un’attività lavorativa e a partecipare a misure di politica attiva;
  2. lavoratori con almeno 25 anni di età, disoccupati e privi di un impiego regolarmente retribuito da almeno sei mesi. Soddisfa questa condizione chi “nei sei mesi precedenti l’assunzione agevolata, non ha prestato attività lavorativa riconducibile ad un rapporto di lavoro subordinato della durata di almeno sei mesi ovvero chi ha svolto attività di lavoro autonomo o parasubordinato dalla quale derivi un reddito inferiore al reddito annuale minimo escluso da imposizione”.

E’ indispensabile, inoltre, non aver avuto, nei sei mesi precedenti, rapporti di lavoro subordinato con lo stesso datore di lavoro che procede all’assunzione.

Ambito territoriale di applicazione dell’incentivo

L’incentivo occupazione sud spetta a condizione che la prestazione lavorativa si svolga in una Regione “meno sviluppata” (Basilicata, Calabria, Campania, Puglia e Sicilia) o in una Regione “in transizione” (Abruzzo, Molise e Sardegna), indipendentemente dalla residenza della persona da assumere e dalla sede legale del datore di lavoro.

Rapporti incentivati

L’assunzione deve essere a tempo indeterminato o in apprendistato professionalizzante e deve essere effettuta. In entrambi i casi, anche a tempo parziale. L’incentivo spetta anche in caso di trasformazione a tempo indeterminato di un rapporto a termine. In quest’ultimo caso, non è richiesto sia il requisito della disoccupazione che l’assenza di rapporti di lavoro subordinato con lo stesso datore di lavoro nei sei mesi precedenti. Per ciascun lavoratore, il beneficio può essere riconosciuto per un solo rapporto di lavoro: dopo la prima concessione, nessun altro datore di lavoro potrà usufruirne, pur in presenza dei requisiti richiesti.

Misura dell’incentivo e condizioni di spettanza

L’incentivo occupazione sud riguarda, esclusivamente, i contributi previdenziali a carico del datore di lavoro. La misura massima è 8.060 euro su base annua per ciascun lavoratore. Restano esclusi dall’incentivo i premi INAIL. Il datore di lavoro ha diritto al bonus solo se procede all’assunzione senza esservi tenuto. Di contro, non spetta se l’assunzione costituisce attuazione di obbligo preesistente o viola il diritto di precedenza maturato da un altro lavoratore.

Procedura per ottenere l’incentivo

Per consentire al datore di lavoro di sapere con certezza la residua disponibilità delle risorse stanziate, è prevista una procedura telematica (1) articolata in tre step:

  1. il datore di lavoro comunica all’INPS l’intenzione di assumere/trasformare un lavoratore indicando la retribuzione media mensile;
  2. l’Istituto previdenziale, entro 24 ore dalla richiesta, verifica la disponibilità delle risorse e lo stato di disoccupazione del lavoratore. In caso di esito positivo, prenota una somma pari all’incentivo spettante maggiorato del 5% e ne da comunicazione al datore di lavoro;
  3. il datore di lavoro, entro sette giorni dalla comunicazione, procede all’assunzione/trasformazione ed entro 10 giorni conferma la prenotazione effettuata in suo favore.

E’ possibile usufruire dell’incentivo occupazione sud anche per le assunzioni già effettuate a partire dal 1° gennaio 2017, fermo restando i requisiti richiesti.

(1) Il modulo telematico per la gestione dell’incentivo sarà reso disponibile entro 15 giorni dalla pubblicazione della circolare INPS.

 

 

Site Footer