fibrosi cistica

Dona il 5×1000 alla Fondazione Ricerca Fibrosi Cistica

La fibrosi cistica è la più comune fra le malattie genetiche gravi. Chi nasce malato ha ereditato un gene difettoso sia dal padre sia dalla madre che sono, senza saperlo, portatori sani del gene mutato.

In Italia c’è un portatore sano di fibrosi cistica ogni 25 persone circa. La coppia di portatori sani, ad ogni gravidanza, ha una probabilità su quattro di avere un figlio malato. La fibrosi cistica altera le secrezioni di molti organi che, risultando più dense, disidratate e poco fluide, contribuiscono al loro danneggiamento. A subire la maggiore compromissione sono i bronchi e i polmoni: al loro interno il muco tende a ristagnare, generando infezione e infiammazione ingravescenti. Queste, nel tempo, tendono a portare all’insufficienza respiratoria.

Oltre che respiratori, i sintomi sono a carico del pancreas, che non svolge l’azione normale di riversare nell’intestino gli enzimi: ne deriva un difetto di digestione dei cibi, diarrea, malassorbimento, ritardo di crescita nel bambino e scadente stato nutrizionale nell’adulto. Il progredire del danno pancreatico porta spesso con l’età a una forma di diabete.

Ad oggi, le cure sono dirette ai sintomi e alla prevenzione delle complicanze. Le statistiche suggeriscono un’aspettativa mediana di vita intorno ai 40 anni: queste previsioni sono in continuo miglioramento grazie ai progressi della ricerca.

Cos’è il 5×1000

Il 5×1000 è una quota dell’imposta IRPEF che lo Stato italiano ripartisce a sostegno degli enti che svolgono attività socialmente rilevanti, come ad esempio le Onlus. Il versamento è a discrezione del contribuente, contestualmente alla dichiarazione dei redditi. Quest’azione è semplice, non costa nulla e non è alternativa all’8×1000 a favore della Chiesa cattolica.

Come devolvere il 5×1000 alla Fondazione Ricerca Fibrosi Cistica

Sui modelli 730 o Unico, nella sezione “SCELTA PER LA DESTINAZIONE DEL CINQUE PER MILLE DELL’IRPEF”, bisogna apporre la firma del dichiarante ed il codice fiscale della Fondazione Ricerca Fibrosi Cistica 93100600233 nel riquadro in alto a destra, “FINANZIAMENTO DELLA RICERCA SCIENTIFICA E DELLA UNIVERSITA'”

ATTENZIONE: se si scrive il codice fiscale della Fondazione e si firma in uno degli altri riquadri o nel riquadro per la scelta dell’otto per mille, si invalida la scelta.

fibrosi cistica

Tanti modi per sostenere la Fondazione

Oltre al cinque per mille, ci sono altri semplici modi per sostenere la ricerca in fibrosi cistica e garantire ai ricercatori i fondi necessari per farla avanzare più velocemente della malattia. Il tuo contributo è importante per finanziare i progetti di ricerca. E’ possibile donare online (carta di credito o PayPal), mediante conto corrente postale o bonifico bancario .

La legge agevola chi decide di donare a una onlus: più dai meno versi. La persona fisica o l’impresa che effettuino una donazione a favore della Fondazione per la Ricerca sulla Fibrosi Cistica possono decidere se inserire il contributo erogato tra gli oneri deducibili o tra le detrazioni per oneri .

Per approfondimenti ed ulteriori informazioni consultare il sito internet della Fondazione Ricerca Fibrosi Cistica .

Site Footer