NASpI: sospensione termini per malattia

certificato di malattia, superamento del periodo di comporto

L’Istituto, ha fornito ulteriori chiarimenti riguardo la decorrenza del termine per la presentazione della domanda di NASpI in presenza di evento di malattia. Per i lavoratori dipendenti a tempo determinato, nel caso di evento di malattia comune indennizzabile da parte dell’INPS o infortunio sul lavoro/malattia professionale indennizzabile dall’INAIL insorto dopo la data di cessazione del rapporto di lavoro, il termine di presentazione della domanda di NASpI rimane sospeso per un periodo pari alla durata della malattia e riprende a decorrere, al termine del suddetto evento, per

Continua la lettura

Contribuzione per l’apprendistato e mancanza di DURC

Apprendistato, tirocini, verbale di conciliazione in sede sindacale

La contribuzione prevista per il contratto di apprendistato non è assimilabile ad uno sgravio contributivo. Per tale motivo, non è applicabile la disciplina della regolarità contributiva. Con sentenza n. 1075/2019 la Corte di Appello di Milano, richiamando gli orientamenti amministrativi espressi dal Ministero del Lavoro con circolare n. 5/2008 e con nota n. 1677/2016, dall’INPS con circolare n. 51/2008 (punto 3) e dalla Corte di Cassazione con sentenza n. 6428/2019, ha affermato che la contribuzione dell’apprendistato è “propria” e non

Continua la lettura

Colf e badanti: contributi III trimestre 2019 entro il 10 ottobre 2019

colf e badanti, lavoratori domestici, cassetto previdenziale lavoro domestico, anticipazione tfr

Per i datori di lavoro di colf e badanti scade il 10 ottobre 2019 il termine per il versamento dei contributi relativi al III trimestre 2019. Per coloro che hanno alle proprie dipendenze colf e badanti si avvicina la scadenza per il versamento della III rata dei contributi 2019. Entro il 10 ottobre 2019 occorre pagare quelli relativi al trimestre luglio, agosto e settembre. I contributi relativi ai lavoratori domestici, infatti, devono essere versati entro il decimo giorno successivo alla

Continua la lettura

L’aspettativa non retribuita esclude la contribuzione?

naspi, assegno per il nucleo familiare, regolarità contributiva, permessi legge 104/92, ticket licenziamento, aliquote contributive, gestione separata. riscatto, anf, certificato di agibilità, riscatto laurea

Se la richiesta di aspettativa non retribuita perviene dal datore di lavoro la contribuzione è sempre dovuta. Se perviene dal lavoratore non è dovuta, salvo che l’organo ispettivo non dichiari la richiesta come indotta dal datore di lavoro. Il quesito è stato posto alla Direzione Centrale INPS nel corso di un recente tavolo tecnico con i rappresentanti del Consiglio Nazionale dell’Ordine dei Consulenti del Lavoro. Secondo l’Istituto Previdenziale occorre distinguere due diverse fattispecie: se l’aspettativa non retribuita (o il permesso

Continua la lettura

Site Footer