asse.co

Cos’è e perchè è importante l’ASSE.CO

Si scrive ASSE.CO, si legge asseverazione contributiva. L’iniziativa, nata in collaborazione con il Ministero del Lavoro il 15 gennaio 2014, è finalizzata allo sviluppo e alla diffusione della cultura della legalità. L’ASSE.CO è rilasciata dal Consiglio Nazionale dell’Ordine dei Consulenti del Lavoro e certifica la regolarità delle imprese nella gestione dei rapporti di lavoro. L’ASSE.CO non è obbligatoria, ma le aziende asseverate sono premiate, tra l’altro, con l’inserimento in una white list liberamente consultabile sul sito nazionale dei Consulenti del Lavoro  e su quello del Ministero del Lavoro.

L’istanza di asseverazione può essere presentata esclusivamente per il tramite di un Consulente del Lavoro asseveratore ovvero un Consulente che abbia seguito e superato uno specifico corso di formazione articolato in tre moduli. L’elenco dei Consulenti asseveratori è disponibile sul sito dei Consulenti del Lavoro (nb: tra cui figuro anch’io) . All’istanza occorre allegare due dichiarazioni di responsabilità:

  1. quella del datore di lavoro: riguarda la non commissione di illeciti in materia di lavoro minorile, tempi di lavoro, lavoro nero, sicurezza sul lavoro e più in generale di quanto non a conoscenza del professionista;
  2. quella del Consulente del Lavoro: riguarda tutti gli aspetti di sua diretta conoscenza. A titolo di esempio, il rispetto della contrattazione collettiva e la verifica della sussistenza dei requisiti per il rilascio del DURC.

Datore di lavoro e professionista sono, ciascuno per la parte di propria competenza, penalmente responsabili di quanto dichiarato, ma la responsabilità dell’uno, non ha riflessi sull’altro.

Due i principali vantaggi derivanti dall’ASSE.CO:

  1. gli accessi ispettivi si orienteranno in via prioritaria verso imprese non in possesso dell’ASSE.CO. Restano salve: le attività di vigilanza relative a specifiche richieste di intervento ispettivo; le indagini demandate dall’autorità giudiziaria o amministrativa; i controlli a campione finalizzati alla verifica delle dichiarazione rese;
  2. ferma restando la disciplina vigente in materia di responsabilità solidale, l’ASSE.CO potrà essere utilizzata anche negli appalti privati per certificare la regolarità delle imprese e il personale ispettivo ne terrà conto nell’ambito di eventuali accertamenti.

L’ASSE.CO è rilasciata dal Consiglio Nazionale dell’Ordine dei Consulenti del Lavoro entro 30 giorni dall’istanza ed ha una validità annuale, salvo la perdita dei requisiti che ne hanno consentito l’emissione. Il Consulente del Lavoro asseveratore verificherà con periodicità quadrimestrale il mantenimento dei requisiti.

***

Riguardo l’ASSE.CO, consiglio di leggere un’interessante e recente intervista al consigliere nazionale Paolo Stern, pubblicata sul numero 05/2015 del bimestrale a cura del Centro Studi ANCL SU Campania “on V. Mancini” . Segnalo, in particolare, il passaggio relativo alla differenza tra l’ASSE.CO e gli altri sistemi di certificazione e la posizione delle aziende sottoposte ad amministrazione giudiziaria.

Per ulteriori approfondimenti e per la presentazione dell’istanza di ASSE.CO è possibile contattare lo Studio.

Site Footer