cumulo, pensione

I requisiti per andare in pensione nel 2018

Nel 2018 il requisito di età per accedere alla pensione di vecchiaia sarà uguale per tutti, uomini e donne.

Nel 2018, per accedere alla pensione di vecchiaia, servirà raggiungere 66 anni e 7 mesi di età. Per effetto della riforma Monti-Fornero, da quest’anno, il requisito anagrafico sarà unico sia per gli uomini che per le donne. Il criterio unico riguarderà tutte le categorie di lavoratori: dipendenti pubblici e privati, autonomi (commercianti, artigiani, coltivatori diretti) e per i lavoratori iscritti alla gestione separata.

Per i lavoratori dipendenti (pubblici e privati), per quelli autonomi e per le lavoratrici pubbliche nulla cambierà. Il requisito anagrafico (66 anni e 7 mesi) sarà lo stesso del 2017. L’adeguamento, invece, interesserà le lavoratrici dipendenti private e quelle autonome. Le prime, infatti, nel 2017 avevano un requisito anagrafico di un anno inferiore (65 anni e 7 mesi). Le seconde, di 6 mesi inferiori (66 anni e 1 mese).

Per il meccanismo di adeguamento dei requisiti previdenziali alla speranza di vita, dal 2019, l’età necessaria per raggiungere la pensione di vecchiaia salirà a 67 anni.

Tuttavia, al momento, sono ancora tanti i lavoratori che riescono ad accedere alla pensione prima del previsto. Esistono, infatti, diverse alternative che consentono di anticipare l’età di pensionamento. Queste soluzioni sono state introdotte per rendere meno traumatico il passaggio ai nuovi requisiti previsti dalla riforma Monti/Fornero del 2011. Secondo i dati Ocse , nel 2016, l’età media di pensionamento degli italiani è stata inferiore ai 63 anni.

La pensione anticipata

L’alternativa principale alla pensione di vecchiaia è la pensione anticipata. Si tratta di un trattamento pensionistico che è possibile conseguire a prescindere dall’età anagrafica, ma solo se si dispone di un certo numero di anni di contribuzione. Per il 2018 il requisito richiesto per gli uomini è 42 anni e 10 mesi di contribuzione. Per le donne, 41 anni e 10 mesi. Anche i requisiti per accedere alla pensione anticipata sono destinati ad aumentare per adeguarsi alla speranza di vita. Il prossimo incremento è previsto nel 2019: 43 anni e 3 mesi per gli uomini, 42 anni e 3 mesi per le donne.

Site Footer