Dichiarazione precompilata 2018 ai nastri di partenza

Dal 16 aprile è possibile accedere alla dichiarazione precompilata 2018. Quasi 30 milioni i contribuenti interessati. Da lunedì 16 aprile è possibile accedere alla propria dichiarazione precompilata 2018. Per farlo, il contribuente deve essere in possesso, alternativamente, di un’utenza: SPID ; Fisconline; Pin dispositivo INPS. L’Agenzia delle Entrate ha messo a disposizione dei contribuenti la dichiarazione dei redditi precompilata sia per chi presenta il modello 730, sia per chi presenta il modello Redditi persone fisiche. I lavoratori dipendenti e pensionati

Continua la lettura

Software accorpamento forniture mod. 730-4 2017

civis dichiarazione precompilata, telefonia, comunicazione di diniego 730-4, enti bilaterali

Questo software consente l’accorpamento dei file contenenti i modelli 730-4 resi disponibili dall’Agenzia delle entrate in file di dimensioni maggiori. L’Agenzia delle entrate accoglie le istanze pervenute dai consulenti del lavoro e rende disponibile il software “Accorpa 730-4 2017“. Tramite questo software è possibile accorpare i file contenenti i modelli 730-4 resi disponibili dall’Agenzia delle entrate ai sostituti d’imposta ovvero agli intermediari da questi incaricati, in file di dimensioni maggiori, generando file che contengono fino ad un massimo di 2.500

Continua la lettura

Comunicazione di diniego 730-4 2017: le cose da sapere

civis dichiarazione precompilata, telefonia, comunicazione di diniego 730-4, enti bilaterali

Da quest’anno il sostituto d’imposta che riceve il prospetto di liquidazione 730 di un contribuente per il quale non può o non deve effettuare le operazioni di conguaglio deve trasmettere all’Agenzia delle entrate la comunicazione di diniego 730-4. La gestione dei conguagli 730 si arricchisce di un nuovo adempimento: la comunicazione di diniego 730-4. Da quest’anno, come si legge nel provvedimento del 14/04/17 delle entrate , “il sostituto d’imposta che riceve il risultato contabile di un contribuente per il quale non è

Continua la lettura

E’ imponibile il rimborso forfetario delle spese di telefonia e traffico dati

civis dichiarazione precompilata, telefonia, comunicazione di diniego 730-4, enti bilaterali

Il rimborso forfetario del 50% delle spese di telefonia e traffico dati è soggetto a prelievo fiscale (e contributivo). A chiarirlo è l’Agenzia delle Entrate con la risoluzione n. 74/E del 20/06/2017 emessa per rispondere ad una richiesta di interpello . Ecco il quesito sottoposto all’attenzione delle Entrate. Un datore di lavoro vorrebbe consentire ai dipendenti che ne facessero richiesta di acquistare, a proprie spese, un telefono cellulare ad uso promiscuo (ovvero da utilizzare sia per lavoro che per uso

Continua la lettura

Site Footer