L’aspettativa non retribuita esclude la contribuzione?

naspi, assegno per il nucleo familiare, regolarità contributiva, permessi legge 104/92, ticket licenziamento, aliquote contributive, gestione separata. riscatto, anf, certificato di agibilità, riscatto laurea

Se la richiesta di aspettativa non retribuita perviene dal datore di lavoro la contribuzione è sempre dovuta. Se perviene dal lavoratore non è dovuta, salvo che l’organo ispettivo non dichiari la richiesta come indotta dal datore di lavoro. Il quesito è stato posto alla Direzione Centrale INPS nel corso di un recente tavolo tecnico con i rappresentanti del Consiglio Nazionale dell’Ordine dei Consulenti del Lavoro. Secondo l’Istituto Previdenziale occorre distinguere due diverse fattispecie: se l’aspettativa non retribuita (o il permesso

Continua la lettura

Site Footer