Benefici normativi e contributivi solo se si rispetta il CCNL

Fondi di solidarietà, sanzioni

Per la fruizione dei benefici normativi e contributivi è indispensabile il rispetto della parte economica e normativa dei contratti stipulati dalle organizzazioni sindacali comparativamente più rappresentative. L’Ispettorato Nazionale del Lavoro torna sulla questione della fruizione dei benefici normativi e contributivi da parte del datore di lavoro. Lo fa, con al circolare n. 9/2019, a seguito di numerosi quesiti pervenuti dalle sedi periferiche. L’art. 1, comma 1175 della legge n. 296/2006 subordina la fruizione dei benefici normativi e contributivi al rispetto

Continua la lettura

Revoca dei benefici contributivi e normativi: ecco i chiarimenti dell’Ispettorato nazionale del lavoro

benefici contributivi e normativi

L’Ispettorato nazionale del lavoro chiarisce in quali casi il datore di lavoro perde i benefici contributivi e normativi per l’intera compagine aziendale e quando con riferimento al singolo lavoratore. Come noto, i benefici contributivi e normativi sono subordinati al possesso del DURC. La regolarità contributiva è il requisito principale, ma non è l’unico. Occorre rispettare gli altri obblighi di legge, ma anche gli accordi e contratti collettivi nazionali nonché quelli regionali, territoriali o aziendali, laddove sottoscritti, stipulati dalle organizzazioni sindacali dei

Continua la lettura

Site Footer