Compatibilità tra NASpI e lavoro intermittente

lavoro intermittente

L’Inps chiarisce in quali casi lo svolgimento di prestazioni di lavoro intermittente, frutto di un preesistente rapporto di lavoro, sono compatibili con l’indennità di disoccupazione NASpI. Cosa accade se un lavoratore richiede la NASpI per aver perso involontariamente un rapporto di lavoro, ma risulta – al tempo stesso – titolare di un preesistente rapporto di lavoro intermittente? In questi casi, chiarisce l’Istituto previdenziale , si applicano le regole previste dall’art. 9 del d.lgs n. 22/2015 . Intermittente con obbligo di

Continua la lettura

NASpI: compatibilità con il lavoro autonomo e di impresa

naspi. esonero contributivo, decreto dignità

L’Inps ha chiarito la compatibilità della NASpI con alcune tipologie di attività lavorativa e con alcuni tipi di reddito. La NASpI è interamente cumulabile con le remunerazioni derivanti da stage, ma non con borse di studio e assegni di ricerca. Semaforo verde anche al cumulo tra NASpI e lavoro occasionale. I redditi da lavoro autonomo o di impresa, invece, sono cumulabili fino a 4.800 euro, ma è indispensabile darne comunicazione all’Inps entro 30 giorni. Questi ed altri chiarimenti sono contenuti

Continua la lettura

NASpI: compatibilità con un nuovo lavoro subordinato

APE volontaria, contratto di prestazione occasionale, naspi, coefficiente di rivalutazione del montante contributivo, lavoro domestico

La durata del rapporto di lavoro e il reddito che si prevede di percepire determinano la sospensione, la decadenza od il cumulo tra NASpI e reddito da lavoro dipendente. Cosa accade se un lavoratore percettore di NASPI accetta un’offerta di lavoro subordinato? Perde il trattamento a sostegno del reddito? E’ questa una delle domande che più frequentemente si pongono i lavoratori beneficiari del sussidio di disoccupazione in presenza di una nuova opportunità di lavoro. In questo articolo ci soffermeremo esclusivamente

Continua la lettura

Site Footer