Le dimissioni per ragioni di salute escludono l’indennità di disoccupazione

gestione commercianti - indennità di disoccupazione, ritenute previdenziali, permessi legge 104/1992, certificazione, retribuzione, licenziamento, amministratore

Non spetta l’indennità di disoccupazione al lavoratore che si dimette per ragioni di salute. A precisarlo è la Corte di Cassazione con la sentenza n. 12565 del 18/05/2017 . Il caso di specie riguarda un lavoratore impiegato in una panetteria, ma affetto da asma bronchiale da allergia alle farine. Considerata l’impossibilità di essere reimpiegato all’interno dell’azienda, il lavoratore decide di dimettersi e presenta domanda di disoccupazione. L’INPS la respinge sul presupposto che la stessa non spetta in caso di normali dimissioni.

Continua la lettura

Site Footer