Ritenute previdenziali: periodo di riferimento nell’ipotesi di reato

gestione commercianti - indennità di disoccupazione, ritenute previdenziali, permessi legge 104/1992, certificazione, retribuzione, licenziamento, amministratore

Il reato di omesso versamento di ritenute previdenziali sulle retribuzioni dei dipendenti si realizza in caso di omissioni superiori a 10 mila euro nel periodo che intercorre tra il 1° gennaio ed il 31 dicembre di ciascun anno. L’articolo 3, comma 6, decreto legislativo 15 gennaio 2016, n. 8 , che ha parzialmente depenalizzato il reato di omesso versamento delle ritenute previdenziali, ha introdotto una distinzione correlata al valore dell’omissione compiuta dal datore di lavoro. Per le ipotesi di mancati

Continua la lettura

Omesso versamento delle ritenute previdenziali: no al penale

Omesso versamento delle ritenute previdenziali

Sarà depenalizzato l’omesso versamento delle ritenute previdenziali operate sulle retribuzioni dei dipendenti se di importo non superiore a 10.000 euro. A prevederlo è il decreto legislativo approvato in via preliminare venerdì 13 novembre dal Consiglio dei Ministri , in attuazione della legge delega n. 67/2014 che affidava al Governo il compito di depenalizzare alcune fattispecie con l’introduzione di sanzioni civili e amministrative. Tra queste, rientra anche l’omesso versamento delle ritenute previdenziali operate sulle retribuzioni dei dipendenti, punito con la reclusione

Continua la lettura

Site Footer